bettie page

Il 22 aprile del 1923 è la data di nascita di Bettie Page. L’anniversario della sua nascita,  è l’occasione (colta con qualche giorno di ritardo)  per parlare di una delle donne icona dell’eros e della sensualità. Siamo nel’47, dopo il divorzio, Bettie Page, che lavora come segretaria per mantenersi, coltiva  il  desiderio e l’ ambizione  di diventare attrice. Comincia a posare nuda come modella, ma i suoi scatti non vengono mai pubblicati. Emblematico ed importante fu l’incontro con il fotografo amatoriale  Jerry Tibbs, che in una, oggi inimmaginabile,  spiaggia di Coney island deserta, convince Bettie a posare per lui, ma soprattutto a cambiare taglio di capelli, adottando la frangetta. Caratteristica che segnerà il suo stile per tutta la sua fortunata carriera. E’ proprio Jerry Tibbs, che con i suoi scatti mette insieme il primo portfolio di Bettie Page che le premetterà di essere conosciuta da Cass Carr, che a sua volta la introduce nel campo della fotografia glamour. La mancanza di inibizione davanti alla macchina fotografica e la sua innegabile carica sensuale, fanno sì che in breve il suo nome e la sua immagine diventassero molto note nel settore della fotografia erotica. E’ l’inizio della sua fortuna.

bettie page
Bettie Page in Bizarre” magazine

Molti infatti, proprio grazie a questi scatti in pose seducenti e osè, conoscono e ricordano Bettie Page come una delle prime pinup. La sua storia personale e lavorativa invece è molto più controversa, potremmo dire meno patinata. Bettie Page infatti, più che una delle prime pin up, è stata una delle primissime modelle fetish e di bondage. In The Notorious Bettie Page (la scandolosa vita di Bettie Page), film autobiografico su Bettie Page, diretto da  Mary Harron, si narra di come Bettie sia diventata la modella preferita di Irving Klaw, fotografo che insieme a sua sorella Paula, gestisce un business vendendo  foto fetish e di bondage che venivano spedite ai cliente per posta. I fratelli scoprono presto che Bettie era particolarmente portata per posare indossando corsetti e brandendo la frusta e ne fanno la loro modella prediletta. Intanto Bettie è innocentemente inconsapevole della natura sessuale delle immagini che rapidamente stanno facendo di lei una star nel mondo sotterraneo di appassionati di bondage. Da sottolineare che nonostante le foto di Bettie e delle altre modelle di Irving Klaw, mostrassero donne in lingerie particolare, tacchi alti, atteggiamenti fetish e scene di dominazione e sottomissione, alcune così famose da diventare iconiche, nessun atteggiamento sessuale esplicito è stato mai descritto negli scatti del fotografo. Ma la foto che più lega Bettie Page al modo del sadomaso è quella pubblicata dalla rivista Bizarre scattata dal fotografo John Willie.

Oltre al mondo del sesso estremo, la figura di Bettie Page è anche al centro di insinuazioni omosessuali. In molti si sono domandati se Bettie fosse lesbica, soprattutto durante e dopo la collaborazione con  Bunny Yeager . La  ex modella diventata celebre  fotografa è autrice dei mitici scatti “Bettie nella giungla”. Molto note sono le foto che ritraggono la pin up con due ghepardi. Le si attribuiscono relazioni con molte altre donne, la più famosa è quella con Marilyn.

E’ dopo aver lavorato con Bunny Yeager, che Bettie Page diventa la pin up prediletta di Hefner e conquista le copertine di Playboy. Inizia la carriera da modella vera e propria e Bettie Page non è estranea a tutti i vizi e gli eccessi del mondo a cui ormai appartiene.

Famosissima, sensualissima e davvero richiestissima, la vita lavorativa di Bettie è molto più lunga se confrontata con quella delle sue colleghe. Bettie non è stata una meteora nel mondo delle pin up, ma un vero e proprio mito. A lei si sono ispirate negli anni Bernie Dexter, Dita Von Teese e Nina Elizabeth Page, e la sua vita è stata oggetto di molti il cinema film. Numerose sono le pubblicazioni anche recenti, che raccolgono le sue foto e la sua biografia.

La carriera di modella fu interrotta per cause che non vennero mai rivelate. Si pensa che l’abbondono delle scene e della mondanità, sia dovuto alla sua conversione al cristianesimo avvenuta nel 1959.

Bettie Page è morta nel 2011 a Los Angeles.


Share:

Desiderosamente

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!