di Giulia P.

La mia vita era cambiata da quando in un giorno di sole ti ho incontrato……in quel bar…..in mezzo a tutta quella gente….avevo cercato un tavolo e mi ero seduta…..ero stordita…avevo litigato ferocemente con Marco, il mio compagno di vita, ed ero uscita….vestendomi con cura…..non so perché ma avevo voglia di fare…..ed ero arrabbiata……il cameriere si avvicina ed io gli chiedo un succo di ananas ghiacciato…poi prendo lo specchietto dalla borsa e mi osservo ….. sono truccata ho messo gli occhi in risalto un filo leggero di lucido sulle labbra…..indosso un vestitino nero svolazzante….un soprabito leggero color panna ed una sciarpa di seta crema a pallini grigio fumo….le scarpe alte chiare…le calze nere a rete….reggicalze…..coulotte e reggiseno di tulle nero….borsa di pelle morbida in tinta con i sandali…….si mi piaccio abbastanza ……penso a Marco così scostante e arrabbiato nell’ultimo periodo….mi lasciava spesso sola…..troppo libera di pensare…….di volare con la mia fantasia….una fantasia di cui lui ultimamente non faceva più parte…..e questo mi spaventava…..

Ero assorta nei miei pensieri quando ad un tratto vedo la sedia affianco a me che si muove……eccoti…..ti siedi con cautela……e mi dici “buongiorno Signora!! Posso? …… non ci sono più sedie libere….” ….”Oh prego si accomodi….non c’è problema….io ho preso un succo d’ananas lei cosa prende?” …..”Oh signora ma l’uomo sono io….lasci fare a me…..la ringrazio comunque……” e mi sorridi ….un sorriso bianchissimo…….una bocca carnosa…….hai la barba….i capelli corti tirati indietro con la gelatina…..brizzolati………gli occhiali a specchio………ti guardo le mani…….sono lunghe forti……belle…..curate…..

Cominci a parlare con me del tempo….del traffico…..della folla che c’è in giro…che sono le 11.00 e che hai un appuntamento tra mezz’ora………io ti ascolto e mi perdo nelle tue parole……nel tuo tono di voce caldo e invitante………nella tua bocca che si muove……..nelle tue mani che gesticolano….sono rapita e non riesco a distogliere la mia attenzione da te………”Comunque io ……mi chiamo Andrea…..posso avere l’onore…”….”il mio nome è Giulia…..mi scusi possiamo darci del tu? ….. il lei mi fa sentire vecchia” …..certo che cavolo lui è più giovane di me ma poi non di molto…..e poi mi sembra già di conoscerlo da una vita…”Giulia!! Certo che possiamo darci del tu…..sono veramente colpito che me l’hai chiesto” bevi il tuo caffè e mi guardi….poi cacci il portafoglio e paghi….guardandomi con gli occhi bassi sfili dal portafoglio un bigliettino da visita e me lo porgi…….”io sono avvocato Giulia…..esercito nella zona di Salerno ma anche in tutta la Campania……se può servirti qualcosa sarò felice di ascoltarti….quando vuoi”…..”oh si certo non si può mai sapere…..grazie lo terrò presente” mentre mi ascolti cominci ad alzarti io ti guardo negli occhi intensamente come se volessi trattenerti con lo sguardo…..”Purtroppo devo andare ho un appuntamento…..ma è stato un vero piacere parlare con te…..non potrò dimenticare quest’incontro….e….spero ovviamente di rivederti Giulia…” …..“Certo Andrea….credo proprio di si….” e ti sorrido mentre tu mi attiri a te con una mano e mi baci su tutte e due le guance come un bimbo…………ti guardo allontanare e prendo anche io la strada di casa……..

Passano un paio di settimane…frenetiche….sono piena di impegni…lavoro…casa…figli….Marco….si le cose vanno un po’ meglio con lui….anche se non del tutto…non so mi manca qualcosa…….e poi sono smaniosa…..sempre in cerca di cose da fare….non riesco a rilassarmi…….ti penso continuamente…….e non riesco a capirne il motivo

Quella mattina mi sveglio per andare a lavoro e mentre cerco nel portafoglio l’abbonamento alla metro ….lì in fondo…nello scomparto degli spiccioli…ti trovo…o meglio trovo il tuo bigliettino….lo guardo…..dio che tentazione!!!….poi mi preparo ed esco……

La mattinata in ufficio passa lentamente……telefonate…..carte…file da visionare…ma un desiderio latente non mi abbandona…..arriva la pausa pranzo…..prendo il cellulare e ti invio sms: “ciao Andrea sono Giulia …ricordi?….questo è il mio numero se vuoi puoi chiamarmi o rispondermi per sms……a presto…baci” ed invio……poi comincio a passeggiare e vado verso il porto….e mi siedo su una panchina….il sole di novembre è ancora caldo…..e mi accarezza la pelle del viso…..mi da una sensazione di benessere…….. dopo un po’ arriva un sms…..sento quel trillino familiare ma non vado a controllare subito…..voglio aspettare……..prendo un sorso d’acqua dalla bottiglina che avevo con me…..scosto gli occhiali da sole e vado nei messaggi e leggo……”Giulia!!! Che piacere …..ti posso chiamare?…” ed io subito ti rispondo di si….dopo un po’ sento lo squillo…..e un tuffo al cuore……cavolo che mi prende???……”Ciao sono Andrea….come stai Giulia è passato un po’ di tempo e non credevo più che mi chiamassi…è un vero piacere”…”Ciao Andrea….si in effetti ci ho pensato un po’ prima di inviarti sms…perché non volevo disturbarti….sai io sono impegnata e anche tu hai famiglia…….gli impegni immagino che ti prendono tutta la giornata…..ma sai io…ho sentito il bisogno di sentirti stamattina…..perché a dire il vero mi piacerebbe rivederti….tu pensi sia possibile?”….”Giulia anche a me farebbe un sacco piacere vederti ma non so dirti quando……..vorrei fosse possibile adesso…..ma….”….”non preoccuparti…..troveremo un modo…nel frattempo ti chiedo una cosa…..io ti scriverò in questi giorni sulla posta se mi dai il tuo indirizzo…..magari è meglio …… le mail sono più discrete degli sms non trovi…..e poi si può sicuramente scrivere di più”…”ok Giulia ti mando sms con la mia mail…..ora scappo e attendo con ansia di leggerti e di risponderti”……

Quella sera torno a casa…..e dopo aver sistemato tutto…mentre tutti ormai sono a letto…prendo l’ipad e comincio a scrivere….quella che sarà la mia follia…..apro la posta …scrivo il tuo indirizzo …l’oggetto della mail: ciao sono Giulia!!……testo:

Buonasera Andrea, sono seduta nel mio salotto mentre tutta la casa dorme….e non faccio altro che pensarti…..o meglio ti penso dal momento che ti ho incontrato…non so cosa mi hai fatto…..mi hai forse stregato?? Con la tua voce…sai ….la tua bocca… le tue mani….il tuo modo di parlare mi piace da morire…..io sono una donna piena di vita…ho tanta voglia di fare e di conoscere…a volte sono smaniosa e irrequieta……è difficile tenermi testa…..è difficile farmi fermare……ora tu ti chiederai cosa sto cercando……ebbene io certo qualcuno che mi plachi….qualcuno da ascoltare e che mi ascolti…..qualcuno che sappia tenermi in pugno….qualcuno a cui dedicare le mie fantasie…..qualcuno a cui confidare tutti i miei pensieri più spinti…..perché né ho tanti e vorrei condividerli con te se vuoi…..ma vorrei anche qualcuno che mi faccia sentire il possesso…..l’essere sottomessa…..qualcuno che mi faccia sentire la sua potenza….la sua protezione……..insomma..non so come dirtelo …..ma io cerco il mio “Padrone” ed è una cosa che non mi è venuta mai in mente…..ma….da quando ti ho incontrato mi tormenta l’anima………aspetto una tua risposta. Giulia

Trattengo il respiro e premo il tasto invio…..Cazzo!! che sto facendo!!….spengo tutto come se volessi cancellare dalla mia mente quello che avevo scritto e vado a letto…..

La mattina in ufficio apro la posta e trovo la tua risposta:

Buongiorno Giulia,

ho letto tutto di un fiato la tua mail…e mi hai davvero sbalordito…e ti confesso che anche io non ho fatto altro che pensare a quando ci siamo incontrati…..c’è qualcosa tra di noi a livello fisico……un’attrazione sottile….forte….per me mai provata……sei entrata nella mia testa da quel momento ….da quando ti ho visto….eri cosi elegante….bella…..porca….si porca……lo so che lo sei….. l’ho captato subito……i tuoi occhi parlavano e mi mandavano messaggi irripetibili mentre mi guardavi….e poi sono molto interessato alla tua ricerca,….. estremamente,…….voglio vederti………domani alle 18.30….lì dove ci siamo incontrati ….quel bar….vestiti come allora…voglio che metti ogni cosa ….. anche quello che non ho potuto vedere…….capito!!! E non fare tardi!! Odio attendere….non ho tempo da perdere ok!!”

Ho gli occhi sbarrati per lo stupore!!…cavolo ti ho trovato….non posso crederci e mi affretto a risponderti:

MIO SIGNORE…..sarò puntualissima non temere….a domani!

Le 07.00 apro gli occhi…..sulla poltroncina vicino al letto ho tutto l’occorrente……..mi preparo ed esco….la giornata passa velocemente…..ed alle 17.30 arriva un tuo messaggio…..”sei pronta? Guarda che io ti aspetto massimo per 10 min. poi vado via”…io ti rispondo subito “certo sarò lì da te alle 18.30 precise vedrai!!!”

Penso e ripenso alle tue parole…..ma non posso farmi sottomettere completamente……vedrai non potrai più dimenticarmi …. scendo e corro da te…….

Ad ogni passo che faccio…la mia curiosità e il mio desiderio cresce……sempre di più……e alla fine arrivo….e ti vedo sei in piedi appoggiato ad un muretto e stai fumando una sigaretta……il fumo esce dalle tue labbra …..caldo e denso……sei così…così sexy…….sento i brividi dappertutto…….mi sorridi e mi vieni incontro e mi baci sulla guancia…….facendomi segno di seguirti….saliamo nella tua macchina……ci sediamo e tu cominci a guardarmi a bocca aperta….”sei così bella Giulia……così seducente….mi piaci da morire lo sai”….”oh Andrea mi fai diventare rossa……dove andiamo ??” ti sorrido e ti strizzo l’occhio….socchiudendo le labbra…..”Vedrai………ma tu dove vorresti andare?” …ti guardo intensamente poggiando una mano sulla tua coscia e stringendo leggermente sento i tuoi muscoli tesi….”ovunque sia possibile conoscerci meglio…..”….”Ok Giulia….è quello che speravo di sentirti dire…” mi sfiori il ginocchio e mi guardi con ardore………i tuoi occhi bruciano di desiderio….ed io avverto quell’urgenza……e fremo…….e sento nel basso ventre una fitta che mi squassa…….e gemo al tuo tocco leggero e poi forte…. quasi a bloccarmi lì ferma………inchiodata al sediolino della tua auto….hai un potere su di me…….schiacciante!!

Mentre guidi per strade e vicoli…..parli con me e gesticoli…….poi mi tocchi le gambe….io ti prendo la mano e passo le tue dita sulle mie labbra….baciandole delicatamente una ad una e bagnandole leggermente con la punta della lingua…….mentre lo faccio…..tu ti giri un attimo….”mmmm che stronza!!……….che fai??”…ed io….”queste mani non riesci proprio a trattenerle ? Vero?….mi piacciono sono bellissime” e ti succhio un dito chiudendo gli occhi…”se non stai ferma tu …cazzo!!!…..finiamo in un muro tra un po’…..mi distrai maledettamente…non riesco a tenere gli occhi sulla strada…!!” e sbuffi ridendo e riporti la mano sullo sterzo…sconfitto ma divertito…..mi sento audace…..e piena di iniziative…..mi sento viva……e rido…rido te…rido di noi….e di quella situazione così intima…..cosi spensierata……….ma i miei sensi sono tutti in allerta……sono impaziente……troppo…….

Imbocchiamo una stradina ed arriviamo ad un grande cancello di ferro battuto……un cartello riporta la scritta – Tenuta Bellavista – ……azioni il telecomando e si apre….. compare un giardino molto curato ed umido …probabilmente da poco irrigato…..ed in fondo una villa…..dallo stile coloniale……ricoperta di rampicanti …bellissima….”wow!!! Andrea ma….…è stupendo questo posto”….”Vieni…scendi ti faccio fare un giro….sai non è mia…magari!!!….. ma un mio amico conosce il proprietario che adesso è in America ed è in possesso delle chiavi…..ed io ci tenevo molto a portarti in un bel posto…..seguimi …..la villa è tutta per noi …..nessuno potrà disturbarci”….”Mi hai davvero colpito……sei un uomo dalle mille risorse….!!”…”e tu una donna travolgente……”…. mi afferri per un braccio e mi fai salire sul prato…..poi mi porti vicino al tronco di un salice e mi spingi di schiena….mi ritrovo schiacciata dal tuo corpo……la tua bocca sulla mia……sento il tuo respiro…….il tuo profumo……..poi la tua lingua si insinua tra le mie labbra facendole aprire…..e si intreccia alla mia….in mille evoluzioni…….le tue mani mi stringono forte i polsi verso il basso…..e sento la tua eccitazione….e la mia……..poi ti stacchi da me e mi guardi con gli occhi di fuoco pieni di lussuria……..”sai mi hai fatto morire in macchina….hai la capacità di farmi perdere il controllo…”….”invece tu Andrea…..ho scoperto che hai una linea diretta con la mia libido……e poi adoro come mi hai baciato….fallo ancora ti prego….”…ti rituffi nella mia bocca con voracità……il tuo bacio è più penetrante…ancora più voluttuoso…..ancora più affamato……..ed io gemo e respiro forte……..assorbendo tutta quella passione….ed il mio corpo risponde…..il calore sale dai piedi fino alla testa……..ti prendo il viso tra le mani….le dita fra i tuoi capelli e sono già persa……..e pronta…..!!

Prendi le chiavi dalla tasca e me le mostri…..”Ho le chiavi del castello principessa…..entriamo prima che faccia buio….vuoi??” …. Faccio un cenno con la testa per approvare la tua proposta ed entriamo…….mi tolgo il soprabito e comincio a snodarmi la sciarpa di seta panna a pallini…ma…tu mi fai cenno di fermarmi….”No Giulia….fermati…..non toglierla….resta così e seguimi…..” attraversiamo quattro – cinque stanze…arredate in maniera fantastica……ci sono specchi e quadri ovunque….vasi con piante……divani…tappeti……lampade tutto così ben scelto….tutto così caldo…accogliente….arriviamo in un salottino….in fondo c’è un camino……incastonato in una libreria a muro…..un tappeto bianco morbido ai piedi di un sofà damascato ricoperto da un foulard di seta….sembra di Hermes!!!….”Wow!!! Splendido questo posto……..”…..”si è vero…..un posto particolare e splendido……per una donna così speciale come te….ma adesso ascoltami bene”….fai una pausa come se stessi riflettendo due dita sulle tempie e continui “E’ vero quello che hai scritto nella mail di risposta?…..lo vuoi davvero?…..sei disposta a sottostare al mio volere?….debbo saperlo per andare avanti”…”sono consapevole di averti detto delle cose molto forti…..ma io lo desidero intensamente…con tutta me stessa……..voglio essere il tuo paradiso…ma anche il tuo inferno se lo vorrai……”….non faccio in tempo a finire la frase che tu mi riprendi tra le braccia e fai per baciarmi…..ma non lo fai…..metti le mani sulle mie spalle e mi fai inginocchiare…lì davanti a te…….”allora adesso……baciami i piedi e lavameli con la tua lingua….dimostrami quello che hai detto…..ora….e non indugiare” sono frastornata …..non riesco a capire come possa esistere in te un uomo dolce e pieno di ardore e passione nei miei confronti e un altro tiranno, bastardo e così violento così diverso…..così padrone……”si mio signore!!! Tutto quello che vuoi……” e da allora in poi sono diventata quella che ancora sono ora……..la tua schiava……il tuo gioco……..la tua persecuzione…..la tua passione……la tua perversione….

Sono inginocchiata ai tuoi piedi…..slaccio le scarpe e te le sfilo…poi passo ai calzini….ti faccio sedere e prendo in mano i tuoi piedi e comincio a baciarli….e ad accarezzarli poi prendo in bocca le dita partendo dal piccolo succhiandoli ad uno ad uno…..arrivo all’alluce e lo succhio ancora più avidamente bagnandotelo e leccandotelo….poi salgo su con le mani e ti abbasso la cerniera e ti tolgo i pantaloni e la giacca….. resti in camicia ed in boxer…lì seduto sul divano e mi guardi….ansimando……”continua…” mi chiedi “non ti fermare” ….con le mani percorro le tue gambe…e arrivo al tuo inguine…..ti tocco …..prendo in mano la tua erezione….”mmm….è enorme!!! È duro come il marmo……..è stupendo!!!” …..”zitta e continua….non ti ho permesso di parlare…..su dai prendilo in bocca e leccamelo bene…anche lì sotto….ecco così….sei proprio brava lo sai……ma che troia”……alzo gli occhi e ti guardo divertita….ma i tuoi occhi sono seri la tua espressione è dura……debbo fare attenzione……”che puttana che sei……sei mia….ti voglio per me….tutta per me…..si si lecca lecca….sei fantastica hai una bocca bollente!!!” poi me lo ficco tutto in bocca fino in gola…mi sento affogare….ma sento che fra le gambe sono fradicia……ho troppa voglia……..allora mi alzo in piedi e mi metto di fronte a te…….”cosa fai? …..non ti ho detto di fermarti……”….ti guardo con aria implorante…”Vedrai…ti piacerà…..”lentamente…..mi sfilo la sciarpa di seta dal collo e con le mani sulle gambe faccio salire l’orlo del vestito sempre più su scoprendo le calze…..arrivo alla coulotte di tulle….e mi massaggio con due dita la sommità della fica…….come in una danza….lenta estenuante e voluttuosa…alzo una gamba e la metto sul divano….di fianco alla tua coscia…….la tua mano afferra la mia caviglia e la stringe…..e mi guardi “continua…..continua…..ma ti avverto…sarai punita per questo”…..ti guardo e sorrido con aria golosa…..e lasciva….”e quale sarà la mia punizione….MIO SIGNORE?…..”……me la rido perché in questo momento sei tu alla mia mercè….sei tu che mu stai desiderando con tutte le tue forse ed io ti vedo e ti sento……sento la tua mano che sale…..sulla mia coscia….sempre più su e stringendo la carne tra le mani…..mi fai male…..ma mi guardi ipnotizzato….poi la tua mano arriva in mezzo alle mie cosce ……e ti intrufoli tra le labbra bagnate….aperte e bramose………tiri giù le mutandine e alzandoti in un solo gesto mi togli il vestito e mi metti carponi sul tappeto…e così in quella posizione a quattrozampe…ti siedi a cavalcioni su di me e sculacciandomi e tirandomi i capelli…..mi dici “ok forza ora portami a spasso…..dai puttana…cammina….e nel frattempo con le mani mi liberi i seni e li fai penzolare verso il basso strizzandoli e palpandomeli come fossero pasta di pane…….e mi sorprendi ad un certo punto ti alzi un po’ e appoggi la tua erezione vicino ai glutei premendola e dicendomi …..”lo vuoi questo vero!!…….allora lo avrai!!!……tutto lo prenderai e ovunque!!!” in quel momento sento che mi prendi e mi giri…..la schiena sul tappeto …le gambe aperte……con le mani mi apri tutte le labbra che ho…..bagnate e aperte e cominci a leccare….succhiare avidamente tutto il mio miele……poi con le dita comincia a penetrarmi….mentre mi baci tutto intorno…..il tuo pene è così duro…..la cappella così grande e lucida……la prendi in mano e la ficchi dentro di me…….con forza…..passione….hai ceduto anche tu a questo desiderio…….si come sto cedendo anche io sotto i tuoi colpi ritmici…..sostenuti…profondi…….mi stai entrando dentro come un treno….che non ha fermate alternative……ha solo una meta……scoppiare in tanti piccoli pezzi verso il cielo e giù in un mare infinito di sensazioni incredibili……mentre mi sento ormai così vicina a raggiungere l’oblio sento la tua voce roca ….“Giulia!!! Guardami adesso…voglio vederti……voglio vedere tutta la tua goduria…..sei bellissima…..ti voglio….devi essere la mia puttana….per sempre…..sentimi tutto dentro di te……..accoglimi…..voglio riempirti tutta ora…….vieni troia vieniiiiii!!!!” così dicendo mi riempi il ventre di te………inondandomi del tuo piacere infinito……..ed io mi sento finalmente posseduta…presa……e persa irreparabilmente…dalla testa ai piedi….. tutto il mio corpo sta urlando e ti appartiene……e tu lo sai….si ora lo sai….

Quello che successe dopo nei giorni avvenire……tu ancora non lo hai compreso…..una cosà però hai capito che sarò sempre il tuo paradiso ed il tuo inferno e difficilmente ti libererai di me………”


Share:

Desiderosamente

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!