frustata

Quella che spesso, molte donne non prendono in considerazione, è la differenza, nemmeno troppo sottile, tra gli uomini che in amore, o meglio, nel sesso, hanno una posizione dominante e quelli che per ruolo, amano giocare a dominare. Dopo il polverone alzato con le 50 sfumature, il popolo femminile sembra confondere i ruoli e le fantasie degli uomini. In bilico tra il desiderio e il timore di conoscere un potenziale Mr Grey, le donne sono in preda ad una confusione erotica,  che fa sì che a qualsiasi uomo dominante, che dimostri di comandare il gioco, siano attribuite le caratteristiche di un Master. Ecco che il maschio che prende l’iniziativa, l’uomo che comanda il gioco sensuale,  diventa nelle fantasie, o peggio nei timori delle donne,  un uomo che al secondo terzo incontro, svelerà necessariamente ed inesorabilmente,  di avere fantasie legate al BDSM e al gioco di Dominazione / sottomissione.  Attenzione non è così. Non tutti quelli a cui piace dominare il gioco, che si pongono come uomo dominante, sia nel corteggiamento che nell’atto sessuale, finiranno per confessarvi che il loro desiderio è vedervi legate ed imploranti. Facciamo quindi chiarezza e ripuliamo i ruoli da contaminazioni e sfumature appunto poco chiare.

frustata L’uomo che ama mantenere una posizione di comando, che prende l’iniziativa, che domina con gesti, atti, e desideri la sensualità, non è un Master. Ci sono uomini, che pur non essendo attratti dal gioco di ruolo proprio del Bdsm,  non cambierebbero per niente al mondo, la loro posizione di comandanti del gioco. Che questi parner vogliano prevalere, vogliano gestire il piacere, far valere i propri desideri, è solo e soltanto sintomo di uomini a cui piace imporre il loro essere maschi.

Che abbiano atteggiamenti dominanti, che siano anche attratti da giochi sensuali più trasgressivi, un esempio potrebbe essere quello dell’uso delle classiche manette, non implica che di contro, si aspettino da voi una sottomissione fisica e soprattutto psicologica.

Abbandonarsi ai desideri  di un uomo dominante a cui piace imporre il suo gioco, non significa iniziare un percorso di sottomissione,  vuol dire semplicemente aver incontrato un uomo la cui indole è questa.

Incontrare un Master è cosa ben diversa. Il gioco di Dominazione/sottomissione non è riconducibile semplicemente a chi tiene in mano le redini del gioco, a chi lega, a chi sculaccia o chi comanda. Il BDSM è qualcosa di molto più articolato, una disciplina, per alcuni una filosofia di vita,  per tutti qualcosa con delle regole, con dei codici non solo comportamentali, con degli equilibri, prima che legati alla fisicità dell’atto, ad aspetti psicologici e personali. La sessualità che scaturisce da questo tipo di rapporti, va ben oltre quindi, la mera attribuzione di ruoli in base a chi lega chi. Il BDSM è un gioco sottile e profondo che difficilmente si riduce  alla semplice dichiarazione della fantasia del legare o dello sculacciare. Ogni atto, ogni azione tra il Master è la sua slave ha dei significati, delle valenze che esulano dal semplice gioco trasgressivo.

La contaminazione, la confusione tra l’uomo dominante a cui piace comandare il gioco e quello che desidera vestire  il ruolo di Dominazione nel BDSM,  se c’è, si trova nell’immaginario erotico. E’ ovvio, che un uomo che ama, nel sesso tradizionale,  comandare, potrebbe più facilmente essere attratto da fantasie legate al BDSM. Anche affermare che  la predisposizione di ogni Master  nel sesso vanilla, potrebbe essere  dominante è anche  un’asserzione a cui si può dar credito. Quello però che è certo, è che non c’è un vero rapporto causa effetto. Un uomo dominante a cui piace gestire l’atto sessuale non diventarà obbligatoriamente un Master. Per contro, un Master, nel sesso tradizionnale non necessariamente comanderà il gioco.

A questo punto, le aspettative di alcune saranno deluse, altre invece supereranno inutili timori. Se al vostro partner è scappata una sculacciata l’ultima volta che avete fatto sesso, questo, per fortuna o purtoppo, non fa di lui il vostro Mr 50 sfumature Grey.


Share:

Desiderosamente

Comment

  1. missfreak 6 marzo 2014 at 16:40 - Reply

    Ma quanti danni ha fatto 50 Shades ? mah…

  2. amleta 15 agosto 2013 at 10:21 - Reply

    Ciao, piacere di conoscerti. Io non so quanti master abbia conosciuto tu e quanti dominanti. La tua spiegazione è interessante ma temo che nell’ultima parte manchi qualcosa riguardo al modo di essere di un master. Vorrei consigliarti di leggere qualcosa sul mio blog, dove scrivo alcune cose riguardo anche i caratteri di master e slave e il loro modo di essere, di porsi e di relazionarsi cogli altri. Se vuoi anche sapere qualche cosa riguardo questo mondo puoi chiedermi. Io sono una switch, ho una doppia natura. Non so se hai trattato questo tipo di figura, forse no, ma sappi che esistono anche persone che come me hanno una doppia natura, dom e sub insieme. Ti auguro buona giornata e spero di sentirti presto :)

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!