depilazione inguine

In questo appuntamento vorrei toccare un tema importante e, per alcune Menti Desiderose, decisamente ostico. Approfondirò, infatti, l’aspetto salute trattando due pratiche con importanti implicazioni psicologiche e, talvolta, erotiche: la depilazione del pube e il clistere. Due momenti che ritengo ugualmente essenziali per il rispetto dell’igiene. La depilazione totale del pube, detta anche “alla brasiliana”, è importante perché sono proprio i peli del pube a trattenere gli odori, ma anche a tenere a freno le sensazioni. Quante volte durante un connilingus vi è capitato di vedere il partner fermarsi improvvisamente per sputare qualche pelo? La scena non è propriamente erotica vero?

depilazione inguine Immaginate invece di essere lisce e fresche come il bocciolo di rosa. Una sensazione sicuramente gradevole per chi vi sta titillando la clitoride con la punta della lingua, ma anche per voi, Menti Desiderose, che avrete sicuramente molta più sensibilità (per non parlare della prova costume in estate). Imparate dal film di Bigas Luna “Le età di Lulù”.

L’unica controindicazione è dovuta alla ricrescita, che è assai fastidiosa a causa della sensazione di pizzicore e prurito… ma se siete slave dentro, anche questa sensazione finirà per eccitarvi.

Ancora più importante è la pratica del clistere. Anche al di fuori del rapporto BDSM, dovrebbe essere una consuetudine per tutte quelle Menti Desiderose che amano i giochi e la stimolazione anale. Mi è capitato spesso, al contrario, di scoprire che molte donne che praticano la penetrazione anale, non sanno neppure cosa è un clistere.

Il fatto è che l’ano, per motivi ben noti che non devo sicuramente descrivere qui, è un’incredibile ricettacolo di microbi e virus. Non è sufficiente un lavaggio esterno con un detergente intimo. Basta infatti che, nella foga dell’amplesso, un dito infilato (per caso?) nell’ano vada poi a stuzzicare la clitoride o a carezzare le labbra della vagina, e… patatrac, il casino è fatto. Vi ritroverete presto dal ginecologo in preda a pruriti e follicoli che sarete costrette a curare con creme ed antibiotici. Peggio ancora, potreste essere contagiate da malattie pericolose, come il famigerato Papilloma Virus.

Come si può pensare inoltre, di iniziare dei giochi anali rischiando in ogni momento la… sorpresa?

Personalmente non transigo. Anche se è solo in preventivo che l’esperienza possa superare i limiti del bondage, il lavaggio anale resta il primo obbligo. In caso contrario, niente stimolazione in quelle zone.

C’è poi da dire, come ben sanno i cultori del genere, che il clistere può essere anche una pratica integrante del rapporto Master/Slave. La somministrazione, così come trattenerlo o evacuare, sono momenti intensi e molto intimi. Possono essere utili a sottolineare i ruoli prima dell’esperienza BDSM (ricordate? Non amo la parola “sessione”).

Ci sono poi tanti giochi che si possono fare per mettere piacevolmente a disagio la slave: lasciarle credere che finalmente può andare in bagno e… farle trovare la porta chiusa a chiave; oppure somministrarlo in maniera molto lenta mentre è in bondage sul cavalletto; etc.

No Banner to display

Demoliamo anche il luogo comune che il clistere sia parente stretto di pratiche “sporche” ed estreme come pissing e shitting. Il clistere, l’enema, la peretta o la siringa che dir si voglia, sono consigliati da medici specializzati e nutrizionisti come cura contro la stipsi e per la pulizia del colon. Vengono regolarmente praticati nelle cliniche prima del parto e nei centri benessere. Non capisco come possa essere considerato perverso curare la propria igiene. Son hanno nulla a che fare con tali pratiche.issing e lo shiitng  la slave: lasciarle credere che finalmente può andare in bagn

Se poi si prova anche piacere erotico attraverso la stimolazione delle tante terminazioni nervose che si trovano nella zona anale, che male c’è?


Share:

Master R.

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!