50 sfumature

L’estate delle 50 sfumature è finita, ma sembra che l’ondata di calore che ha generato la trilogia, non accenni a calare; nelle fantasie femminili soprattutto. Non parleremo dell’opera, ne si vuole entrare in merito sulla qualità editoriale della trilogia, quel che invece analizzeremo è come e quanto questa lettura abbia influenzato i desideri dell’erotismo femminile.

Sicuramente alle 50 sfumature va il merito di aver valorizzato le fantasie sensuali. Poche infatti le lettrici che sono rimaste indifferenti.  Ovviamente, anche se per qualcuna il processo di identificazione con la protagonista è stato inevitabile, è impossibile, anche dopo un numero così importante di pagine lette, trasformarsi  in un ubbidiente schiava sadomaso. Quel che è certo però, è che molte donne che non osavano, per paura o soltanto  per ignoranza, avvicinarsi al mondo del bondage e dei rapporti  di dominazione sottomissione, si sono finalmente tolte il pensiero e in tante, hanno finalmente sciolto la briglia a quei desideri un po’ troppo estremi, per essere anche solo concepiti.

E proprio qui sta il punto. Le 50 sfumature hanno generato una sorta di arricchimento sensuale.  Se i gli incrementi delle vendite degli oggetti per i giochi sadomaso, sono emblematici, quello che è più interessante, anche se non numericamente quantificabile, è il fenomeno che si potrebbe definire come  miglioramento delle fantasie sessuali soprattutto femminili.

Lo sdoganamento della sensualità legata al BDSM ha trasformato, quello che era una sorta di tabu, in un argomento di conversazione dal parrucchiere e quella voglia di confrontarsi, di smettere di negare di desiderare, di ammettere di aver letteralmente, a prescindere dal condividerle,  fagocitato le sequenze più hot del libro, ha dipinto a tinte forti il rifugio segreto in cui molte nascondevano la loro voglia di trasgressione. E diversamente da altri titoli, i libri della trilogia si leggono sotto gli occhi di tutti, si portano con sè nonostante la mole e spesso si ostentano come una sorta segno dell’affrancamento.

L’effetto di questa lettura è allora è un interessante: IO DESIDERO!

La diretta conseguenza è che da famolo strano si passa a desiderare di farlo meglio. Le sequenze degli orgasmi a ripetizione della protagonista hanno fatto sognare più di una donna e più di una donna, desidera realizzare, o almeno provare a vedere, se, anche senza essere necessariamente oggetto di dominazione, la sua soddisfazione sessuale si può perfezionare.

C’è, come sempre dopo ogni fenomeno c’è un prima e un dopo.

E dopo le 50 sfumature  è con meno pudore che esponiamo le nostre voglie, mentre la fantasia, sull’onda di nuove suggestioni, immagina e reinterpreta la sensualità. Il complesso mondo dell’erotismo femminile si fa esigente e in modo sempre più consapevole, pretende di delineare tinte forti in ben più di 50 sfumature.


Share:

Desiderosamente

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!