spogliarello

Nei film di qualche anno fa, tutte le scene erotiche o più esplicitamente di sesso, erano precedute da un sensualissimo spogliarello. Oggi, è più raro vedere questo seducente atto; cinema, televisione  e spettacoli infatti, sembrano preferire al semplice sexy spogliarello, complesse coreografie di burlesque o addirittura, per le più ardite, pole dance. Quello di esibirsi in un sensualissimo spogliarello invece, è un desiderio comune a molte donne. Da notare che la voglia di spogliarsi in modo sensuale, non è un desiderio per compiacere il partner, ma un vero e proprio piacere femminile. Spogliarsi lentamente, giocare con gli indumenti, ancheggiare  in modo suadente,  sono un desiderio sessuale di molte donne.

spogliarello Non c’è piacere più femminile infatti, di quello di compiacersi ad essere ammirate in tutta la nostra affascinate e sensuale bellezza. Almeno una volta, anche timidamente, tutte abbiamo provato l’emozione di esibirci per il partner e allora perché non continuare a farlo?

La risposta è semplice. Molte donne pensano che lo spogliarello abbia perso il suo potere eccitante, soppiantato da più ardite performance. Tante non realizzano il desiderio di spogliarsi per il partner, perché ormai convinte che, per sedurre col corpo, servano fisici mozzafiato, costumi articolati e abilità atletiche unite a capacità coreografiche. Ecco che molte donne sottovalutano  la carica erotica della disarmante semplicità di una donna normale, che sensualmente esibisce se stessa e i propri desideri.

L’invito allora è quello di lasciar perdere complessi e complesse esibizioni, per godere e anche per far gioire il partner. Si può cominciare con accenni timidi, un’idea può essere quella di scaldare l’atmosfera con una musica sensuale e cominciare ad indugiare, solo un po’ di più, mentre ci si tolgono i vestiti. La primavera è la stagione in cui indossare reggicalze o autoreggenti, è piacevole, bene quindi a tutti quei giochi lenti e misurati di seduzione, che si possono fare con i laccetti di una guepiére o con una calza.

Per quanto riguarda le movenze, ripetiamo, non serve essere ballerine, bastano ancheggiamenti più evidenziati, giochi di spalle, piccoli passi, mezzi giri. Giocare con i capelli, raccoglierli con le mani, scoprire e coprire il corpo, con gli indumenti di cui mano a mano ci si libera. Il lancio al partner del reggiseno e degli slip concluderà con un classico, la semplice e seppur breve, molto apprezzata performance.

Queste quindi le basi su cui partire, su cui lavorare, su cui, perché no, fare delle giocose prove solitarie davanti allo specchio.

Non prendersi troppo sul serio, non interpretare il ruolo della femme fatale se non è nelle nostre corde e ricordare che la seduzione è prima di tutto un gioco appagante e divertente.

Lo spunto ad esibirsi in un sexy spogliarello, per realizzare il proprio desiderio di essere seducenti e desiderabili, non vuol assolutamente essere una critica al tanto sensuale burlesque od altre perfomance sexy. E’ da intendersi solo come un invito per tutte le donne che hanno un po’ dimenticato che la femminilità va esibita e coccolata. Anzi, l’augurio è che da un semplice spogliarello scaturisca la voglia di cimentarsi in perfomance sempre più complesse e seducenti!


Share:

Desiderosamente

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!