appntamento al buio

L’appuntamento (audace) al buio.

Conoscersi virtualmente passando per social network, siti di dating o annunci è sempre più frequente. Quella di trovare il partner su internet infatti, è  una soluzione comoda e più semplice di quelle tradizionali. Certo,  anche per scovare l’incontro appassionante on line bisogna investire tempo e pazienza, ma a volte, a differenza della classica uscita con le amiche, è più comodo. A molte sarà capitato di chattare con i capelli in disordine o addirittura prese da altre e poco seducenti attività. Ecco che allora, fare la prima conoscenza on line, permette di moltiplicare le possibilità sia di scelta che di tempo da dedicare ai rapporti sociali. Ma come ogni cosa bella, anche i tanto celebrati incontri on line, nascondono un’insidia che può essere davvero rischiosa: l’appuntamento al buio.

appntamento al buio Un appuntamento al buio è sempre qualcosa di molto molto eccitante. Per quanto si possa dire di conoscere virtualmente l’altra persona, quel che succederà e che farà la chimica della pelle, non si può quasi mai prevedere. Sorvolando su tutte le insicurezze che un appuntamento al buio può far scaturire in ognuna do noi (c’è sempre il timore di non piacere all’altro) e soprattutto soprassedendo sulla lecita paura di trovarsi davanti un uomo totalmente diverso da quello che ci eravamo aspettate, parliamo invece di come essere all’altezza della situazione.

Perché con la realtà virtuale, siamo tutte brave a giocare con i desideri, a esprimere voglie e capricci, ad essere più ardite. Non dimentichiamo infatti che il computer o qualsiasi altro dispositivo, funziona da filtro e regala, soprattutto dopo un po’ di esperienza, una spudoratezza che poi è difficile difendere quando si è realmente davanti all’altro.

Iniziamo con l’abbigliamento. Se ci siamo descritte come vere milf, all’appuntamento non possiamo certo presentarci vestite in modo castigato. A volte, per non esagerare, basta un dettaglio come una scollatura un po’ più profonda, un’autoreggente che si fa intravedere o una gonna appena più corta del solito.

Per guadagnare in audacia invece, facciamo in modo di organizzare l’appuntamento al buio, in un luogo in cui ci sentiamo a nostro agio. Eviterei cene e comunque occasioni in cui bisogna stare troppo seduti occhi negli occhi. Preferite un aperitivo per esempio, in un locale in cui ci si possa un po’ muovere. Se siete assalite dalla timidezza e quella spregiudicata parlantina che vi caratterizzava online sembra essere sparita, cercate di fronteggiare l’avvenuto mutismo lasciando ampio spazio a gesti e sguardi. Ammiccate, muovetevi, lasciatevi guardare e se proprio non riuscite a parlare, ammettete castamente di essere vittima dell’imbarazzo. Quest’ultima scelta, potrebbe pagare molto di più che un artefatta spregiudicatezza.

La scelta di un luogo con un po’ di musica o comunque un po’ di rumore, faciliterà il passaggio dal reale al virtuale, ovvero la fisicità. Se per parlare bisogna alzare un po’ la voce, sarà l’occasione buona, non per urlarsi n faccia, ma per parlarsi all’orecchio e iniziare a capire e a far lavorare quella chimica di cui parlavamo sopra. Quello di parlarsi all’orecchio al primo appuntamento è anche un modo per riportare la conversazione reale su campi conosciuti. Dopo notti di chat bollenti infatti, potrebbe risultare parecchio complicato, chiacchierare del tempo. Ecco che allora, sussurrarsi frasi già scritte all’orecchio diventa il modo per ricostruire immediatamente la virtualità. Di certo, bisognerà smorzare un po’ i tono se non si vuol lasciare l’aperitivo a metà.

Se invece riuscite a resistere e a restare nel locale, passate, magari al secondo giro di aperitivi, al contatto più vero. Sfioratevi indugiando, siate quanto più ardite possibile, cercate la vicinanza, iniziate a respirarvi e sentirvi.

L’insuccesso di molti appuntamenti al buio infatti non è da ricercarsi nel non piacersi, ma in quel ritrattare e glissare le intenzioni. Inutile girarci intorno e cadere nel moralismo, quell’aperitivo è il preludio del vostro desiderio di fare sesso, e allora perché negarlo e comportarsi come se così non fosse?

Vi state annusando, state cercando di capire se farete scintille a letto.

E allora osate e non salutatevi senza esservi assaggiati!


Was This Post Helpful:

0 votes, 0 avg. rating

Share:

Desiderosamente

Leave a Comment

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!