tradimento virtuale

Torniamo sull’argomento tradimento, ma stavolta parliamone a cuor più leggero. Sì perché molte donne, e anche molti uomini, ovvio, credono che il tradimento virtuale non sia una vera e proprie infedeltà. E’ vero, la virtualità rende effimero l’atto, e per quanto si possa osare si fa sempre tutto da soli, al massimo coadiuvate da qualche sexy toys  o oggetto improvvisato. Fatto sta, che gli esperti assicurano: si tratta di vero e proprio tradimento.
Il cyber sex, ormai è un fenomeno che spopola, anzi forse già superato. E’ diventata pratica comune quindi, fare del sesso virtuale davanti alla cam del nostro pc.

tradimento virtuale E alle donne piace.

Per quanto possa sembrare riduttivo, il sesso virtuale offre invece un’ampia gamma di fantasie e desideri erotici. Infinite infatti, sono le situazioni che si possono creare. Dal sesso virtuale come esigenza di soddisfazione di due amanti separati dalla lontananza, al gioco,  che se virtuale, risulta meno pericoloso, di far sesso con lo sconosciuto. Ne scaturiscono rapporti  inediti con un svariate varianti. Interessante per esempio la frequentazione di video chat per adulti, in cui spesso, soprattutto le donne, puntano la cam, fin dall’inizio della conversazione, dal collo in giù.

Identità protette, il tradimento al riparo da occhi indiscreti e orgasmo assicurato. Sì perché per quanto inesperto o incapace possa essere il nostro partner virtuale, godere, nel caso di cyber sesso è cosa certa. Fatto non da poco, considerando che gli amanti occasionali e le scappatelle fugaci, non sempre sono garanzia di soddisfazione.

Col sesso virtuale poi, noi donne ci sentiamo più a nostro agio, siamo nell’intimo della nostra casa o ufficio, decidiamo cosa e come mostrare il nostro corpo e con un po’ di pratica, impariamo abilmente a nascondere i lati deboli.

Che sia tradire o no, fare sesso in web cam è eccitante anche perché possiamo giocare ad essere chiunque  e interpretare ruoli  senza conseguenze.

Di certo, con la sveltina condivide il fascino del transitorio, gli orari e i luoghi non convenzionali e purtroppo anche un certo “squallore”.  Non dimentichiamo infatti che, con il sesso virtuale, entriamo nelle stanze dei nostri partner, spiando zone della casa che spesso non sono dedicate né al sesso ne ad accogliere ospiti e sovente  illuminate con luci o troppo fioche o forti da bruciare l’immagine. Il disordine dei luoghi e la trasandatezza  degli uomini nell’abbigliamento e nell’intimo poco curato palesa la miseria di questo sesso ma a questi particolari ci si abitua e si impara a considerarli  parte del gioco. Del resto a pensarci bene, il sesso virtuale libera anche noi dall’obbligo del parrucchiere per questi incontri.  Non lamentiamoci.

No Banner to display

L’ impressione che manchi qualcosa, proprio come in quelle sveltine che non soddisfano, aumenta quando a far sesso virtuale è qualcuno che sta tradendo il partner, magari placidamente addormentato nell’altra stanza. Ecco che le luci, suoni e fantasie vengono limitate e miseramente tutto si conclude in velocità, pulendo maldestramente liquidi da scrivanie.

Quello che non resta in bocca, rispetto al tradimento tradizionale, è l’amaro del senso di colpa, ma nemmeno il sapore appetibile di un uomo reale!

Foto di Marchese de Sade


Share:

Desiderosamente

Comment

  1. […] la cam girl bisogna studiare e aggiornarsi. Di certo non ci si improvvisa come per una serata  in cam con uno sconosciuto. Chi sta dall’altra parte, non è uno che si accontenta di intravedere una tetta, l’uomo seduto […]

ATTENZIONE: Contenuti per Aduti!
Desiderosamente.it NON contiene pornografia, ma per i temi trattati devi comunque essere MAGGIORENNE per entrare! Scegliendo ENTRA, dichiari di avere più di 18 anni!